Domande frequenti sui profili TRIGLASS® | Top Glass

Quali sono i principali componenti dei profili in vetroresina?

I profili pultrusi sono composti da resina (termoindurente o termoplastica), fibre di rinforzo (vetro, carbonio o di altra natura), catalizzatori (liquidi e in polvere), cariche minerali, pigmenti e additivi di varia natura (ritardanti di fiamma, inibitori UV e altri).

Quali sono le tolleranze dei profili pultrusi?

Tutte le tolleranze dei profili pultrusi di Top Glass sono consultabili in questa pagina.

Si possono utilizzare solo rinforzi in fibra di vetro?

No, è possibile utilizzare diverse tipologie di rinforzo. Maggiori informazioni a riguardo sono consultabili a questa pagina..

Quali tipi di resina si possono utilizzare in pultrusione?

Top Glass utilizza resine poliesteri, vinelesteri, epossidiche ed acriliche. Maggiori informazioni a riguardo sono consultabili in questa pagina.

E’ possibile realizzare dei prototipi di profili pultrusi?

Si possono realizzare stampe 3D del profilo per verificarne gli accoppiamenti e la bontà progettuale, ma un profilo pultruso non può essere prototipato in termini di composizione (rinforzo e matrice) e quindi proprietà meccaniche se non dopo aver realizzato lo stampo di produzione definitivo.

I profili pultrusi possono essere di qualsiasi forma?

Top Glass è in grado di produrre profili aventi sezione inscritta in un rettangolo di dimensioni 1300 x 330 mm. Nel caso in cui il cliente avesse un progetto che coinvolga un profilo di sezione maggiore, Top Glass è in grado di modificare le macchine di produzione (internamente progettate e costruite da più di 50 anni) per renderle idonee a tale scopo.

E’ possibile produrre profili in vetroresina a disegno specifico?

Compatibilmente con i limiti geometrici dettati dalla tecnologia della pultrusione (l’ufficio tecnico di Top Glass è a disposizione per guidare il cliente nella definizione della geometria del profilo), possono essere realizzati profili con sezione definita dal cliente. Tutti gli stampi possono essere ingegnerizzati e realizzati all’interno del sito produttivo di Top Glass.

Quali sono gli spessori minimi dei profili pultrusi?

I profili pultrusi standard hanno uno spessore minimo solitamente non inferiore ai 2 mm. Particolari progetti che necessitano spessori inferiori, possono essere sviluppati insieme al cliente. In più di 50 anni di esperienza Top Glass ha infatti realizzato con successo profili tondi di diametro inferiore ad 1 millimetro e profili sagomati con spessori anche di 1/1,5 mm.

E' possibile produrre un profilo avente spessori diversi (non costanti) sulla sua sezione?

In linea di massima sì. L’ufficio tecnico di Top Glass è sempre disponibile per guidare il cliente nella scelta ottimale degli spessori da adottare compatibilmente con le necessità dell’applicazione finale ed i limiti legati alla tecnologia produttiva.

Quali sono i limiti di lunghezza dei profili pultrusi?

Non esiste un limite fisico di lunghezza del profilo pultruso: essendo la tecnologia di produzione un processo continuo, questa permette di ottenere profili di lunghezza in linea di principio infinita. Solitamente non si superano i 12 metri di lunghezza per evitare problemi logistici rimanendo negli ingombri massimi per il trasporto su camion.

Quali sono i lotti minimi per richiedere una produzione?

A livello teorico è possibile produrre anche pochi metri: la pultrusione tuttavia, a causa di un’attivita’ di allestimento della linea complessa e di lunga durata, è raggiunge la sua migliore competitività economica per lotti industriali (riferendosi a profili con geometria tradizionale) solitamente compresi tra i 1000 ed i 3500 metri (l'ufficio commerciale di Top Glass è a completa disposizione per ulteriori informazioni).

Ci sono profili pultrusi sempre disponibili a magazzino per l’acquisto di prodotti anche in piccoli lotti?

Top Glass dispone di una vasta gamma di geometrie sempre disponibili a magazzino, dedicate ai clienti che necessitano di quantità limitate. Un’apposita sezione dedicata a questi prodotti è presente in questa pagina.

In quale colore possono essere realizzati i profili in vetroresina?

I profili pultrusi sono disponibili senza alcuna restrizione di colore. La colorazione dei profili viene ottenuta per mezzo della dispersione in massa di una pasta colorante del RAL indicato: questa, miscelandosi con gli altri componenti della matrice polimerica e le fibre di rinforzo, subisce un lieve viraggio di colore rispetto al RAL di partenza.

I profili in vetroresina possono essere trasparenti?

I profili pultrusi non possono essere trasparenti a causa della presenza delle fibre di rinforzo, delle cariche minerali e degli additivi dispersi in massa all’interno della matrice. Si possono invece ottenere effetti di traslucenza da valutare insieme al cliente durante la progettazione del profilo.

Possono essere rivestiti i profili in vetroresina?

I profili pultrusi possono essere verniciati, rivestiti con pellicole in PVC (tipica applicazione per serramenti) o con laminati metallici opportunamente sagomati

I profili in vetroresina possono essere marcati?

Sui profili pultrusi possono essere applicate etichette tradizionali. Nel caso in cui sia necessario marcare i profili in modo indelebile si può introdurre durante il processo di produzione un ultimo strato superficiale di tessuto in poliestere con sopra impresso il codice e/o il marchio del cliente.

I profili in vetroresina possono essere lavorati?

si i profili pultrusi possono essere lavorati tramite:
a) rettifica
b) foratura
c) fresatura
d) taglio

Quali macchinari possono essere utilizzati per la lavorazione della vetroresina?

Per lavorare i profili pultrusi si possono impiegare le tradizionali macchine per la lavorazione del legno. L’unico accorgimento da utilizzare è l’impiego di utensili realizzati appositamente per la lavorazione dei materiali compositi (quali ad esempio lame diamantate o frese specifiche per la vetroresina). La lavorazione massiva dei materiali compositi comporta la presenza di polveri (non nocive alla salute in termini di composizione e granulometria) che devono essere asportate per mezzo di un impianto di aspirazione dedicato.

Possono essere integrati degli inserti filettati sul profilo in vetroresina?

Gli inserti filettati possono essere applicati ai profili pultrusi solo tramite una lavorazione da eseguire al termine della loro produzione.

E’ possibile utilizzare viti autofilettanti sui profili in vetroresina?

Specifiche viti autofilettanti possono essere impiegate a seconda della tipologia di carico da sostenere e dello spessore del profilo pultruso. L’ufficio tecnico di Top Glass è sempre disponibile per guidare il cliente nella scelta ottimale degli spessori da adottare compatibilmente con le necessità dell’applicazione finale ed i limiti legati alla tecnologia produttiva.

Quali tecnologie sono disponibili per l'assemblaggio dei profili in vetroresina?

a. incollaggio
b. imbullonatura
c. rivettatura

I profili in vetroresina possono essere saldati?

No, i profili pultrusi non possono essere saldati.

I profili in vetroresina possono essere incollati?

I profili pultrusi possono essere incollati tra loro oppure essere incollati a materiali di diversa natura quali i metalli. A seconda del tipo di accoppiamento necessario, delle condizioni climatiche in cui viene eseguita l’operazione di incollaggio e delle proprietà meccaniche finali da raggiungere si possono identificare i tipi di colla idonei.

I profili in vetroresina possono essere imbullonati?

I profili pultrusi possono essere accoppiati meccanicamente per mezzo di bulloni. L’ufficio tecnico di Top Glass è costantemente a disposizione dei suoi clienti per fornire indicazioni circa le dimensioni dei fori, il posizionamento degli stessi e le coppie di serraggio da utilizzare a seconda delle diverse applicazioni.

I profili in vetroresina possono essere fusi?

I profili pultrusi a matrice polimerica termoindurente non possono essere fusi

Qual è il comportamento a creep (scorrimento viscoso) dei profili in vetroresina?

I profili pultrusi a matrice termoindurente presentano un limitato fenomeno di creep se comparati a quelli in termoplastico: questo li rende molto adatti per applicazioni ingegneristiche.

A quali ambienti sono resistenti i profili in vetroresina?

I profili pultrusi sono molto resistenti alla corrosione sia chimica che dovuta alla presenza di correnti vaganti. La specifica resistenza chimica viene determinata dalla particolare natura della resina con cui viene realizzato il manufatto.

I profili in vetroresina rispondono alla normativa RoHS?

Sì, i profili pultrusi rispondono a questa normativa.

I profili pultrusi possono essere impiegati a contatto con l’acqua potabile?

Top Glass ha sviluppato al suo interno una specifica formulazione denominata AQVA TRIGLASS che ha ottenuto il certificato ACS ed è quindi utilizzabile a tale scopo. Attualmente si possono produrre i profili in due colorazioni: giallo e grigio.

I profili in vetroresina possono essere riciclati?

¬Da oltre 25 anni Top Glass è profondamente impegnata nello sviluppo di soluzioni per il riciclaggio dei materiali compositi: la nostra azienda ha brevettato (nr. 6623575) un metodo per realizzare prodotti utilizzando materiale riciclato senza diminuire le performance meccaniche del profilo. I vantaggi del brevetto Top Glass includono anche la riduzione delle emissioni CO2 e l’impatto ecologico effettuate in base alle recenti indicazioni della European Composite Industry Association (EUCIA). Per soddisfare le ultime richieste delle norme vigenti per il risparmio energetico Top Glass ha eseguito in collaborazione con il Politecnico di Milano, uno studio sul LCA (LIFE CYCLE ASSESSMENT) come un elemento sinergico al riciclaggio dei materiali di propria produzione.